menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Ferma il mostro che sta soffocando il mare e minaccia la nostra salute: ferma la plastica!

Al Presidente della Repubblica
Al Presidente del Senato
Al Presidente della Camera

Lo sai che usare certi prodotti di bellezza alimenta, giorno dopo giorno, il mostro della plastica, che si sta impadronendo dei nostri mari e infilando, persino, nella catena alimentare? 

Negli ultimi decenni la plastica è stata prodotta ed utilizzata dall'uomo con sempre maggior frequenza, tanto da essere attualmente il maggior inquinante nei fiumi, nei laghi, negli oceani.

Gli impianti di trattamento e depurazione delle acque sono in grado di intrappolare macroplastiche e frammenti di varie dimensioni, ma una larga porzione di microplastiche riesce ad evitare questo sistema di filtraggio e arriva in mare.

Anche se a destare più clamore sono i rifiuti di maggiori dimensioni, in realtà questi  frammenti più piccoli e, apparentemente, insignificanti sono ancora più nocivi e pericolosi.

È il caso dei cosmetici, in cui il contenuto in microplastiche supera, talvolta, in peso la plastica di tutto il tubetto o la boccetta in cui sono venduti. In certi cosmetici le microplastiche rappresentano dall’1 al 90% del peso del prodotto stesso: specialmente negli scrub, nei bagnoschiuma, nei dentifrici ma anche i rossetti, le maschere, i mascara, gli idratanti, lo spray per capelli, le creme lenitive, le schiume da barba

In Europa nel 2013, solo per i prodotti di bellezza, sono state impiegate quasi 5.000 tonnellate di microplastiche, finite quasi tutte in mare e con possibili ripercussioni anche per la salute umana.

Come fanno, infatti, le microplastiche ad entrare nella catena trofica? Queste vengono scambiate per cibo e ingerite dagli organismi marini e,così, il passo è breve: finiscono direttamente nel nostro piatto. 

Per risolvere questo problema Marevivo ha promosso la proposta di legge numero 3852, in base alla quale dal 1° gennaio 2019 non sarà più consentito produrre e mettere in commercio prodotti cosmetici contenenti microplastiche. Un’opportunità senza precedenti!

Ma come è successo già altre volte, non vogliamo rischiare che la proposta di legge venga bloccata e dimenticata in Parlamento.  

Per questo ti sollecitiamo a chiederne subito la discussione con relativa calendarizzazione in Parlamento, firmando questa petizione.

Grazie!

 

 

Tale petizione รจ presente anche sulla piattaforma on-line di campagne sociali change.org

Firma la petizione (leggi l'informativa)

Locandina Mare Mostro