menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Delfini ambasciatori del mare

La campagna 1996 di Marevivo ha come obiettivo quello di diffondere nell'opinione pubblica, attraverso un'approfondita conoscenza dei cetacei, una maggiore attenzione verso le problematiche di tutela, gestione e valorizzazione del Mediterraneo.
Questi mammiferi marini sono sempre più esposti ad un gran numero di pericoli derivanti dalle attività umane; l'inquinamento, il trasporto di sostanze pericolose, la cementificazione delle coste, la pesca svolta illegalmente e con metodi distruttivi, sono solo alcune delle cause che minacciano seriamente la sopravvivenza dei cetacei e la vita del Mediterraneo. A questo riguardo é da sottolineare che i delfini rappresentano degli ottimi indicatori ambientali poiché attraverso la loro presenza o assenza é possibile valutare lo stato di salute del mare.
La campagna prende il via con la crociera che Marevivo realizza in collaborazione con la Marina Militare Italiana a bordo della nave-scuola Amerigo Vespucci. Da Venezia a Nizza, da Cagliari a Tunisi, da Spalato a Siracusa, ed ancora in molti altri porti, Marevivo ha parlato di delfini e di Mediterraneo, attraverso la realizzazione di una serie di iniziative tra le quali una mostra didattica divulgativa in collaborazione con Airone, un filmato di Mondo Sommerso realizzato da Folco Quilici, oltre a seminari sul mare e sui suoi abitanti, incontri e dibattiti tenuti da esperti sul rischio sopravvivenza dei delfini e più in generale sulla salute del Mediterraneo".
La campagna si é protratta a livello locale per tutto il 1996 grazie alle iniziative portate avanti dalle delegazioni.
Alla campagna hanno collaborato con dépliants, cartoline, opuscoli illustrativi distribuiti negli stabilimenti balneari e nelle aziende di soggiorno il Sib, sindacato italiano balneari, e le società di navigazione Tirrenia, Adriatica, Caremar, Siremar, Saremar Toremar, che ospiteranno anche biologi per segnalazioni e avvistamenti di cetacei.
Le tappe della nave nei vari porti sono state le seguenti: Civitavecchia, Venezia, Cagliari, Taranto, Spalato, Nizza, Siracusa, Tunisi.
La campagna è stata realizzata in collaborazione con: Marina Militare Italiana, Istituto Tethys, Airone, Mondo Sommerso, Enel, Sindacato Italiano Balneari.