menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

"MARE MOSTRO": UN MARE DI PLASTICA?

Capitanerie di Porto - Guardia Costiera

Continua il suo viaggio “Mare mostro”, la campagna di informazione sull’impatto della plastica in mare promossa da Marevivo: questa volta al fianco dei volontari dell’associazione si sono alleati gli uomini e le donne del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. In questi mesi, tutte le 15 Direzioni marittime delle Capitanerie di Porto in Italia vengono coinvolte in un percorso che prevede incontri di formazione con il personale e con gli “stakeholder del mare”. L’obiettivo è mettere in condivisione le informazioni per affrontare l’emergenza “plastica” e le Capitanerie sono i luoghi ideali per generare e moltiplicare la presa di coscienza e la sensibilizzazione sul tema: in questa fase è necessario che la conoscenza del problema diventi virale.

Ogni giorno la Guardia Costiera protegge i nostri mari, si occupa della sicurezza in mare, della tutela dell'ambiente marino, della vigilanza sulla filiera della pesca marittima, ma ci sono sempre nuove minacce da fronteggiare, come un mostro apparentemente inarrestabile, indistruttibile e che si insinua persino nella catena alimentare dell’uomo: la plastica. E non bisogna farsi cogliere impreparati.

Tappa dopo tappa, Marevivo e Guardia Costiera si fanno promotori di workshop tematici che vedono la partecipazione di tutte le articolazioni territoriali delle Direzioni Marittime e di tutti gli stakeholder del mare (compagnie di navigazione, associazioni di categoria pesca e cittadini).

Bari, Napoli, Civitavecchia, Pescara, Ancona, Palermo, Livorno, Olbia sono le prime tappe di "Mare mostro": scopri nella gallery i programmi dei diversi forum e i prossimi appuntamenti.