menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Seattle dice no a stoviglie e cannucce di plastica

Seattle dice no a stoviglie e cannucce di plastica


Seattle è la prima città americana a vietare stoviglie e cannucce di plastica. L’ordinanza, in vigore nella città da domenica, proibisce alle attività commerciali di offrire ai clienti stoviglie in plastica. Pena, una multa salata. 

Già dal 2008 la città aveva vietato le plastiche monouso, un’iniziativa che si è rivelata positiva vista l’immediata crescita della produzione di stoviglie eco sostenibili che ne è conseguita.

L’emanazione della legge, su cui hanno insistito molto i gruppi di ecologisti, nasce a partire dalla consapevolezza dei cittadini della pericolosità di questi oggetti in plastica: sono troppo piccoli per essere raccolti e processati nei centri di riciclo, e spesso finiscono in mare.

Un ruolo fondamentale è stato svolto dalla Lonely Whale Foundation, associazione ambientalista grazie al cui contributo oltre 2 milioni di cannucce di plastica sono state sostituite con alternative compostabili durante la campagna Strawless in Seattle. 

Un traguardo, questo, che evidenzia l’importanza delle organizzazioni ambientaliste e del loro lavoro di sensibilizzazione sul  tema della plastica. In Italia, siamo stati i primi a lanciare il problema delle cannucce con la campagna #Ecocannucce #StrawFree, creando una rete di attività commerciali che hanno rinunciato all’utilizzo di cannucce di plastica. Per saperne di più sulla camapagna clicca qui