menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

SOLE VENTO E MARE

Edizione 2010


AL VIA UN CONCORSO DI IDEE INTERNAZIONALE
PER LE ISOLE MINORI ITALIANE

Le Isole Minori Italiane diventano laboratori di sperimentazione
per la produzione di energia da fonti rinnovabili nel rispetto del paesaggio.

MAREVIVO lancia il primo concorso internazionale “L’energia solare per le isole minori italiane” e sigla, nel corso della conferenza stampa che si è svolta il 13 aprile presso la sede di Marevivo, un protocollo di intesa triennale con CITERA – Sapienza Università di Roma (Centro di Ricerca  Interdisciplinare Territorio Edilizia Restauro Ambiente), ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), GSE (Gestore Servizi Energetici), il Ministero per i Beni e le Attività culturali - Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l'architettura e l'arte contemporanee - e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

L’intesa è nata per promuovere un Concorso d’idee Internazionale per la realizzazione di progetti innovativi che siano in grado di integrare l’uso di sistemi energetici per la produzione di energia da fonti rinnovabili con la tutela e la valorizzazione del paesaggio delle Isole Minori.
Oggi è stata presentata la prima edizione del Concorso dedicata al tema: “L’energia solare per le isole minori italiane”.

Questo evento si inserisce nel più ampio progetto di Marevivo “Sole, vento e mare per le Isole Minori Italiane: energie rinnovabili e paesaggio” che l’associazione porta avanti dal 2007 con l’obiettivo di  promuovere nuovi modelli di gestione e fruizione in questi territori, luoghi ideali per lo sviluppo di politiche ispirate alla sostenibilità.
Il risparmio energetico e la ricerca di fonti alternative è uno degli obiettivi indicati dall’Unione Europea. Entro il 2020 la produzione di energia da fonti rinnovabili dovrà coprire il 20% con la riduzione della medesima percentuale del consumo energetico: questa  necessità è indicata come obiettivo prioritario nella strategia di Lisbona.
Sarà possibile partecipare al concorso inviando i progetti dal 13 aprile 2010 fino al 6 settembre 2010

Al concorso possono partecipare, divisi nelle categorie Studenti,  Professionisti, Industrie, studenti di architettura, di ingegneria o di industrial design; architetti, ingegneri, industrial designer, studi o gruppi professionali, società di progettazione; imprese industriali.

Ai premi in danaro per i primi e secondi classificati delle categorie studenti e professionisti, si aggiunge la possibilità, per i primi classificati tra gli studenti, di uno stage di 6 mesi presso il GSE a Roma, mentre un’ulteriore rilevante opportunità sarà offerta dall’ENEA che valuterà la possibilità di ingegnerizzare presso i suoi laboratori di ricerca l’idea vincente.

La Direzione PaBAAC del Ministero dei Beni Culturali, inoltre, pubblicherà i progetti vincitori sul proprio sito web, quali esempi di buone pratiche.
Al termine del concorso la premiazione si terrà nella città di Capri, dove il progetto ha preso il via, che si candida pertanto a diventare città promotrice dello sviluppo tecnologico eco-sostenibile.

Roma, 8 ottobre 2010 – Selezionati i vincitori del concorso internazionale di idee “L’energia solare per le isole minori italiane” promosso da Marevivo con il GSE, il CITERA dell'Università di Roma La Sapienza, l'ENEA, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali - Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l'architettura e l'arte contemporanee e il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Segretariato Generale.
Il concorso, nato con la finalità di generare progetti innovativi, mirati all'utilizzo dell'energia solare e applicati alle isole minori italiane con Comuni fino a 15mila residenti, è stato rivolto a diverse categorie di partecipanti: studenti, professionisti e imprese.
Tra queste, per le diverse categorie e tipologie progettuali (1) , la Giuria ha selezionato i seguenti vincitori:
Categoria B – Tipologia I
Primo Classificato: Gruppo Pandolfo – (“Pettine di Venere”)

Elemento innovativo di arredo urbano con funzionalità pratiche, inseribile in contesti tipici delle località marine.
Secondo Classificato – Gruppo Sartogo Architetti Associati – Associazione professionale (“Le lune di Capri”)
Rivisitazione di un classico elemento di arredo urbano, il lampione, tramite l’impiego di semplici geometrie dai tratti innovativi e di tecnologie a risparmio energetico.
Categoria B – Tipologia II
Primo Classificato: Gruppo Colarossi – COFFICE Studio di Architettura e Urbanistica (Pensiline aree portuali)

Pannelli fotovoltaici collegati e sorretti da strutture dal design innovativo, inseribili in contesti portuali.
Categoria B – Tipologia III
Primo Classificato – Gruppo Pardi (Sistema impiantistico per l’isola di Capraia)

Sistema impiantistico atto a soddisfare i consumi energetici dell’isola di Capraia (LI), che integra diverse fonti rinnovabili, in cui il sole è la fonte predominante, sfruttando la morfologia e le caratteristiche storico-culturali del territorio isolano.
Secondo Classificato – Gruppo Sartogo Architetti Associati – Associazione professionale (“I numeri di via Krupp”)
Sistema di illuminazione “lineare” della Via Krupp di Capri, percorso naturale di particolare pregio paesaggistico.
Categoria C – Tipologia II
Primo Classificato: DYAQUA Art Studio (Componenti fotovoltaici)

Nuovi oggetti edilizi, la cui parte attiva è totalmente mimetizzata e quindi particolarmente adatta ad applicazioni di integrazione architettonica del fotovoltaico in contesti di particolare pregio.

La premiazione e la contestuale mostra dei progetti vincitori, precedentemente annunciata per il 16 ottobre a Capri, è stata rimandata in luogo e data da definirsi.

(1) Le categorie di partecipanti e le tipologie progettuali premiate sono (per la definizione completa si rimanda al testo del bando di Concorso):
Categoria B: Architetti, ingegneri, industrial designer, studi o gruppi professionali, società di progettazione o equivalenti nei diversi paesi di appartenenza. - Categoria C: Imprese industriali. - Tipologia progettuale I: oggetto innovativo singolo dotato di autonoma espressività. Tipologia progettuale II: componente o elemento captante, parte di un impianto generatore di energia. – Tipologia III: sistema impiantistico.

 

 

Concorso Internazionale
Allegato A
 
IDEAS COMPETITION 2010 - CALL FOR ENTRIES
ANNEX_A