menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Ultima tappa di ‘PFU Zero sulle coste italiane’ ad Asinara

Ultima tappa di ‘PFU Zero sulle coste italiane’ ad Asinara

 

L’appuntamento per i giornalisti interessati a partecipare all’iniziativa è alle 10,00 al Porto dell’Ancora, a Stintino. Con un gommone messo a disposizione dal Parco Nazionale dell’Asinara, i giornalisti, che hanno confermato la propria partecipazione, saranno quindi condotti sull’isola dell’Asinara dove sarà effettuata la raccolta degli PFU. Il rientro è in programma alle 15.

 

Ultima tappa di ‘PFU Zero sulle coste italiane’, il progetto di raccolta straordinaria di pneumatici fuori uso (PFU) abbandonati sulle coste italiane, ad Asinara. L’iniziativa fa capo a EcoTyre, il Consorzio che a livello nazionale si occupa della corretta gestione degli PFU, in sinergia con l’Associazione Marevivo, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e di Federparchi-Europarc Italia e in collaborazione con la Guardia Costiera.

 

A Fornelli e Cala d’Oliva, i subacquei dell’A.S.D. Cala d’Oliva Diving Center e del Roccaruja Diving Center si occuperanno del recupero degli Pneumatici Fuori Uso in mare.

Alle 12 a Cala Reale, oltre a Sean Christian Wheeler, Sindaco del Comune di Porto Torres, interverranno:

 

  • Emilio Del Santo, Comandante della Capitaneria di Porto di Porto Torres
  • Pier Paolo Congiatu, Presidente del Parco Nazionale dell’Asinara
  • Vittorio Gazale, Direttore Parco Nazionale dell’Asinara
  • Carmen di Penta, Direttore Generale Marevivo
  • Enrico Ambrogio, Presidente EcoTyre