Si rinnova a MIDO 2022 la collaborazione tra il brand start-up Quoise Eyewear, che produce in Italia occhiali con criteri eco sostenibili, e Marevivo, associazione nazionale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente con quasi 40 anni di esperienza nella tutela del mare.

Si rinnova per il secondo anno, in occasione di MIDO 2022, la collaborazione tra Quoise Eyewear, al suo debutto nel salone in presenza, e l’associazione nazionale Marevivo, riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente e da quasi quarant’anni attiva nella tutela del mare e delle sue risorse. Fin dalla sua nascita il brand start up Quoise Eyewear ha scelto di condividere con l’associazione ambientalista la mission per la difesa del mare. Nel 2022 il sodalizio si amplia e prenderà vita nell’ambito della campagna nazionale “Adotta una spiaggia”, con cui l’Associazione promuove attività di pulizia ed educazione ambientale, monitoraggio e valorizzazione di decine di spiagge in tutta Italia.

L’iniziativa, che prevede da parte di Quoise Eyewear una donazione a Marevivo Onlus per ogni occhiale venduto, sarà presentata ufficialmente a MIDO Eyewear Show nel Padiglione 18, presso lo stand SU5, nelle mattine di domenica 1 e lunedì 2 maggio, dalle 10.00 alle 13.00, da Beatrice del Balzo, membro del consiglio direttivo di Marevivo, che illustrerà così la campagna nazionale e tutte le attività portate avanti dall’associazione, in sinergia con Quoise Eyewear.

«Siamo felici di avere al nostro fianco un partner come Quoise Eyewear che condivide i nostri stessi valori, la nostra attenzione all’ambiente e soprattutto al mare» ha dichiarato Raffaella Giugni, Responsabile Relazioni Istituzionali di Marevivo. «Il settore della moda è uno dei più inquinanti a livello globale ed è rincuorante vedere che un’azienda senta la necessità di applicare un modello imprenditoriale basato sulla sostenibilità. In questo quadro, la campagna nazionale “Adotta una spiaggia” è un progetto che ci sta molto a cuore proprio perché intende sensibilizzare le persone a guardare la spiaggia non come qualcosa da sfruttare nei mesi estivi, ma come un ecosistema ricco di biodiversità da tutelare tutto l’anno.»

L’inquinamento da plastica è un’emergenza globale che va affrontata subito: è fondamentale sperimentare approcci e tecnologie innovativi di economia circolare in grado di ridare nuova vita alla plastica che non avrebbe avuto altro utilizzo, per estendere il più possibile il ciclo di vita dei prodotti e contribuire a ridurre al minimo i rifiuti.

«Gli occhiali di Quoise sono realizzati interamente con nylon rigenerato; partiamo dagli scarti di plastica provenienti dalle reti da pesca e dai rifiuti industriali e li trasformiamo» ha dichiarato Fabio Avarello, Product and Marketing Manager di Quoise Eyewear. «Oltre ad avere impatto zero sull’ambiente, Quoise si adopera per risanare i danni già in essere, facendo una donazione per ogni paio d’occhiali acquistato a Marevivo, che abbiamo scelto senza esitazioni proprio perché da 37 anni è in prima linea contro il problema della plastica nel mare.»

Articoli correlati

Sostieni Marevivo