menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Relitto di una nave di 30 metri rimosso dal Tevere

Relitto di una nave di 30 metri rimosso dal Tevere

 

Quello dei relitti affondati o semi galleggianti nel Tevere è un annoso problema per la salute del fiume e del mare. La Capitaneria di Porto di Roma ha iniziato un'operazione di bonifica rimuovendo un relitto di 30 metri nel tratto compreso tra Ponte 2 giugno e Ponte dell’Aeroporto nel Comune di Fiumicino.

L'operazione, a spese del diffidato proprietario, è avvenuta smontando in varie parti il relitto e mettendo la zona in sicurezza per il pericolo di versamenti di liquami e altri materiali inquinanti. Lo scafo recuperato verrà demolito, sempre a cura della proprietà, ed i materiali risultanti saranno riciclati o smaltiti nei modi previsti.

Lo scorso 9 ottobre un altro relitto è stato recuperato dal letto del fiume: si tratta di uno dei 22 relitti galleggianti censiti. L'operazione è stata complessa perché i rottami continuavano a rompersi durante il sollevamento. 

Il percorso di bonifica è destinato a proseguire con la piena unità di intenti di tutti gli attori coinvolti nel progetto: Comune di Fiumicino, Comune di Roma Capitale, Regione Lazio, Capitaneria di Porto di Roma Fiumicino, Autorità di bacino e Autorità di sistema Portuale del Mar Tirreno centro-settentrionale.

riepilogo donazione

Donazione Tipo  
Totale: 0,00€

NESSUNA DONAZIONE INSERITA




SOSTIENICI ORA!

0 donazioni da inviare, totale da donare: 0,00€