menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

#StopSingleUsePlastic, anche ad alta quota

#StopSingleUsePlastic, anche ad alta quota

La compagnia aerea portoghese Hi Fly ha detto no agli sprechi che ogni giorno si consumano a 10 mila metri d’altezza. Lo scorso 26 dicembre, infatti, è decollato da Lisbona il primo volo plastic-free, durante il quale tutti i prodotti in plastica monouso presenti in cabina sono stati sostituiti da posate di legno, bicchieri e piatti di cartone, contenitori bio. In sedici tratte sono stati risparmiati 1500 chili di plastica.

Chi vola spesso, specialmente nelle lunghe tratte, lo sa bene: bicchieri di plastica, posate e vaschette vengono distribuite continuamente durante il volo, e si tratta di plastica che non verrà mai riciclata. La Iata, associazione internazionale del trasporto aereo, ha calcolato che nel 2017 negli aerei sono stati consumati 6 milioni di tonnellate di rifiuti. Di questi, solo il 20% è fatto di materiale riciclabile e, il più delle volte, non sarà mai recuperato.

Quella portoghese non è l’unica compagnia che ha preso provvedimenti per contrastare l’inquinamento da plastica: Air New Zeland e Delta hanno eliminato le cannucce di plastica, Ryanair e Easyjet hanno promesso di eliminare gli usa e getta in pochi anni. In Italia, Alitalia ha confermato di aver lanciato il progetto Fly Green, un training per gli assistenti di volo sui temi della sostenibilità ambientale.

riepilogo donazione

Donazione Tipo  
Totale: 0,00€

NESSUNA DONAZIONE INSERITA




SOSTIENICI ORA!

0 donazioni da inviare, totale da donare: 0,00€