Una due giorni di pulizie sul litorale pugliese. Raccolti oltre 550 kg di rifiuti.

Lo scorso weekend, in concomitanza della Giornata mondiale della biodiversità la Baia di Jalillo, a Peschici, e la spiaggia libera in zona bacino di Acquatina si sono tinte di blu, come le magliette delle decine di volontari di Marevivo guidati dai referenti sul territorio della neo-costituita Delegazione Regionale Marevivo Puglia che hanno ripulito il litorale raccogliendo circa 550 kg di rifiuti.

Baia di Jalillo, Peschici

La prima iniziativa si è tenuta sabato 22 maggio nella Baia di Jalillo, a Peschici, proprio in occasione della Giornata mondiale della biodiversità con il patrocinio del Comune di Peschici, del Parco Nazionale del Gargano, del CNR IRBIM di Lesina e della Lega Navale Italiana sezione di Peschici e grazie al supporto di Rilastil, noto brand dell’Istituto Ganassini da tempo a fianco di Marevivo. In questa giornata, alla presenza del Sindaco, sono stati raccolti circa 350 kg di rifiuti, in particolare circa 5.000 retine in plastica (anche dette “calzette”) per la coltivazione delle cozze, reti da pesca e grandi quantità di polistirolo che rappresentano sempre più una delle principali minacce per l’ambiente marino. Oltre alle attività di pulizia sono stati posizionati pannelli informativi e divulgativi per sensibilizzazione la popolazione sui comportamenti da tenere e per valorizzare e tutelare questo prezioso ambiente naturale.

Spiaggia di Acquatina, Lecce

Il giorno dopo, alla presenza di Sindaco e Assessori grazie al patrocinio del Comune di Lecce e nell’ambito del progetto EU GoJelly, finanziato dal Programma H2020 dell’Unione Europea presso il CNR-ISPA di Lecce, le attività di pulizia condotte dai volontari Marevivo hanno interessato oltre 2km della spiaggia libera nella zona del Bacino di Acquatina e hanno permesso il recupero di oltre 200 kg di spazzatura, quasi tutto materiale plastico di vario tipo, soprattutto polistirolo e bastoncini di cotton-fioc, oltre a rifiuti di ingombranti come uno pneumatico e una grossa cima. Marevivo collabora anche all’International Coastal Cleanup e l’Università del Salento ha illustrato l’esperienza della partecipazione a progetti di ricerca internazionali sul “marine litter”.  A questa prima giornata faranno seguito altre iniziative di valorizzazione del territorio.  

Queste attività si inseriscono nell’ambito di “Adotta una spiaggia”, la nuova Campagna nazionale di Marevivo per la tutela e la salvaguardia di decine di spiagge in tutta Italia. Dall’inizio dell’iniziativa l’Associazione è intervenuta con attività di pulizia in 9 spiagge, dalla Toscana alla Sardegna, raccogliendo oltre 2 tonnellate di rifiuti.

 “La campagna di Marevivo Adotta una spiaggia è assolutamente encomiabile. Il comune di Peschici che ho l’onore di rappresentare è fortemente impegnato nella lotta all’inquinamento marino e costiero –  Dichiara il Sindaco di Peschici Francesco Tavaglione – le nostre coste sono soggette al fenomeno della dispersione delle cosiddette “calzette”, le retine per la miticoltura che si riversano sulle nostre coste provocando problemi gravi di inquinamento al mare e alle spiagge. Sento di confermare a nome di tutta l’amministrazione la condivisione della lotta contro ogni azione che provochi danno all’ambiente in tutte le sue mirabili espressioni”.

Solo dedicando un po’ del proprio tempo alla pulizia manuale di un arenile ci si accorge dell’urgenza di intervenire per limitare la diffusione di plastiche e microplastiche che in enormi quantità minacciano i nostri mari e la bellezza delle nostre coste  – dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salveminiringrazio Marevivo per questa giornata importante, che ha visto mobilitarsi oltre ai volontari dell’associazione e agli amministratori numerosi cittadini che hanno scelto di esserci. La cura delle città, delle strade, dei parchi, delle spiagge, non è solo compito delle amministrazioni o delle aziende incaricate dei servizi di igiene urbana e pulizia, ma di tutti i cittadini. È una consapevolezza che deve guidarci quotidianamente se vogliamo davvero vivere in città più belle perché più pulite”.

Queste giornate non rappresentano solo un risultato importante dal punto di vista ambientale, ma anche uno straordinario lavoro di rete e di collaborazione fra associazioni, istituzioni, imprenditori, ricercatori e cittadini. Come Marevivo da sempre diffondiamo il messaggio che il cambiamento è possibile grazie alle azioni individuali e alla forza della comunità, con un unico obiettivo, proteggere il mare e quindi la vita dell’uomo sulla Terra.”ha dichiarato Laura Gentile, Coordinatrice nazionale di “Adotta una spiaggia”.

Adotta una spiaggia

Scegli la tua spiaggia del cuore da adottare e, se puoi, fai una piccola donazione per la sua salvaguardia: ci permetterai di promuovere sul territorio azioni concrete per contribuire a migliorarne lo stato di conservazione e per contrastare alcune delle criticità da cui è minacciata.

Scopri di più