Skip to main content

Politiche ambientali

Lottiamo per leggi più giuste
a tutela del Pianeta

Azioni

È indispensabile l’impegno di tutti
per salvare il Polmone Blu della Terra

Successi

Attività in corso

Petizioni

Impegno internazionale

Il mare gioca un ruolo fondamentale nel regolare il clima del Pianeta, produce oltre il 50% dell’ossigeno che respiriamo, con una funzione paragonabile a quella delle foreste tropicali, e assorbe circa un terzo dell’anidride carbonica in eccesso immessa nell’atmosfera dalle attività antropiche. 

Negli ultimi anni, però, le risorse ittiche si stanno esaurendo, gli habitat terrestri e marini sono sempre più inquinati dalle attività antropiche, la biodiversità è a rischio e gli oceani stanno diventando sempre più caldi e acidi. La pesca dissennata e illegale che sta stravolgendo l’intera rete trofica e l’inquinamento sempre più esteso stanno mettendo a serio rischio le funzioni vitali per il pianeta svolte da mari e oceani.

Il nostro futuro dipende dallo
stato di salute del Mare

È fondamentale agire attivamente

È per questo che Marevivo  è impegnata costantemente in azioni di sensibilizzazione dei Governi per ottenere leggi efficaci e concrete finalizzate alla conservazione e alla difesa dell’ecosistema marino e delle sue specie. In particolare, tra le ultime battaglie vinte per combattere la minaccia della marine litter: la legge per la messa al bando delle microplastiche nei cosmetici da risciacquo e dei cotton fioc non biodegradabili, per la conservazione

della biodiversità, il divieto di pesca delle oloturie, specie fortemente minacciata dalla pesca eccessiva. In fase di approvazione la legge Salva mare per permettere ai pescatori di smaltire in banchina i rifiuti pescati in mare. Marevivo lavora attivamente anche all’istituzione di Aree Marine Protette che sono un elemento fondamentale per la protezione del nostro mare.

SEMPRE ATTIVI
Per la difesa del Mare

Obiettivi raggiunti

LEGGE APPROVATA

Stop Microplastiche nei
cosmetici da risciacquo

LEGGE APPROVATA

Stop Cotton Fioc
non biodegradabili

DECRETO APPROVATO

Stop alla pesca
delle oloturie

SENTENZA STORICA

La pesca del dattero di mare è reato ambientale

APPROVATA

LEGGE SALVAMARE

La Legge che permettere ai pescatori di portare a terra la plastica finita nelle reti

VAI ALLA PAGINA

Azioni in corso

DIRETTIVA SUP

#StopSingleUsePlastic per la messa al bando delle plastiche monouso

DEPOSITO CAUZIONALE

Per incentivare al massimo il riciclo degli imballaggi e abbattere la dispersione dei rifiuti nell’ambiente

Petizioni attive

Stop Massacro
Delfini a Taji

Firma

StopMicrofibre

Firma

No ai Grandi eventi su spiagge e siti naturali

Firma

FIRMA LE PETIZIONI MAREVIVO
Un minuto del tuo tempo può salvare gli Oceani

Impegno internazionale

Stiamo rafforzando la nostra cooperazione internazionale attraverso accordi, incontri, eventi e progetti comuni.

Vai alla pagina

Marevivo si impegna a livello nazionale e internazionale per la difesa del mare.
Sostieni le nostre azioni.
Il Mare ha bisogno di Te.

Dona

Blue News

Blue newsBlue News Politiche Ambientali
01/12/2022

Dalla Commissione europea la proposta di regolamento per limitare gli imballaggi

È appena arrivata dalla Commissione europea una proposta di regolamento per limitare il ricorso agli imballaggi in plastica…
Blue newsBlue News Cambiamenti ClimaticiBlue News Politiche Ambientali
21/11/2022

Come si è conclusa la COP27?

La ventisettesima Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, la Cop27 di Sharm el-Sheikh si è conclusa all’alba…
Blue newsBlue News Cambiamenti ClimaticiBlue News Politiche AmbientaliComunicati stampa
19/11/2022

Cop27: Ancora una volta il mare è il grande assente

Il mare, vero protagonista dei cambiamenti climatici globali, non è al centro della discussione della Cop27, mentre al tavolo…
Blue newsBlue News Cambiamenti ClimaticiBlue News Politiche AmbientaliComunicati stampa
07/11/2022

Marevivo: Trivellare non è la soluzione per la sicurezza energetica del nostro Paese

La linea dettata dal Governo, incentivando l’estrazione di modesti quantitativi di gas “nazionale” rallenta la già problematica transizione…