Il numero di specie che vivono nell’oceano è sconosciuto.

Mentre gli scienziati stimano che il 91% delle specie oceaniche deve ancora essere classificato, la comunità scientifica globale continua ad accumulare quante più informazioni possibili sulla vita nel mare.

L’oceano è vastissimo e questo rende impossibile conoscere il numero esatto di specie che lo abitano. Tuttavia, gli studi suggeriscono che il numero di specie negli oceani stia diminuendo. Il continuo declino della salute di molti ecosistemi, unito all’aumento dei tassi di estinzione, stanno probabilmente superando la capacità delle specie di evolvere per adattarsi ai rapidi cambiamenti che sta subendo il nostro pianeta.

Fortunatamente, i ricercatori di tutto il mondo continuano a studiare la vita marina e gli habitat per aiutare a sviluppare nuove strategie per preservare gli ecosistemi oceanici vitali.

Gli scienziati stimano che il 91% delle specie oceaniche deve ancora essere classificato, e che il 95% dell’oceano rimane inesplorato. Anche se queste statistiche possono sembrare scoraggianti, non hanno impedito alla comunità scientifica globale di sforzarsi per accumulare quante più informazioni possibili sulla vita oceanica.

Tra gli sforzi più recenti in tal senso c’è il Census of Marine Life, un progetto internazionale durato dieci anni che ha registrato la diversità, la distribuzione e l’abbondanza della vita negli oceani. Più di 2.700 scienziati provenienti da 80 nazioni hanno contribuito al censimento. I risultati delle loro ricerche, che comprendono 540 spedizioni marittime, sono stati riportati alla Royal Society di Londra nell’ottobre 2010 e sono contenuti nell’Ocean biogeographic Information System.

NOAA. How Many Species Live in the Ocean?. National Ocean Service website, https://oceanservice.noaa.gov/facts/ocean-species.html. Traduzione a cura di Marevivo.