Estate. Per tanti, significa mare e spiaggia. Significa vacanze, le nuotate lunghe, i tuffi, prendere il sole, godersi un gelato sulla riva, il rumore delle onde al tramonto, quando la maggior parte delle persone è andata via.

Vivere il mare è una continua emozione, ma non dimentichiamoci di lui quando finisce l’estate. Il mare non si dimentica di noi: per tutto l’anno, continua ad essere una delle risorse più importanti del Pianeta.

Approfitta di questo momento per prenderti cura dell’ecosistema marino, in modo che le tue azioni non compromettano la sua salute e il suo equilibrio naturale. Possiamo andare al mare e fare tutto ciò che ci piace senza mettere in pericolo le specie che lo abitano.

Per le tue vacanze al mare, segui questi consigli!

Lascia in pace gli abitanti del mare e della spiaggia

Quando vai al mare entri nella casa di migliaia di organismi preziosi per la salute dell’ecosistema. Rispettare la fauna in spiaggia è importantissimo, per questo è sempre bene non ignorare, dove presenti, i cartelli che segnalano i divieti di balneazione e di navigazione.

Quando spostiamo gli animali in un secchiello o all’aria aperta stravolgiamo gli equilibri dei loro habitat naturali, fino a comprometterne la sopravvivenza (anche se poi li rilasciamo nel mare). Per te è un gioco, per loro una tortura.

La sabbia appartiene alla spiaggia, non a te

Quante volte l’abbiamo vista rinchiudere in un sacchetto, in una bottiglietta o in una borsa, portata via per ricordo? Prelevare la sabbia, le conchiglie, i legnetti o altri elementi naturali dalle spiagge significa portare via una componente fondamentale di quell’habitat, sconvolgere un ciclo naturale unico e preciso dal quale dipendono innumerevoli specie vegetali e animali.

Sapevi che il processo di formazione di una spiaggia è molto complesso e può durare millenni? Infatti, avviene in seguito all’accumulo di sedimenti e detriti portati in prevalenza dai corsi d’acqua dolce, che vengono poi distribuiti dalle correnti e dalle onde lungo i litorali. A causa dell’erosione molte spiagge sono attualmente minacciate, e se a ciò aggiungiamo il turismo irresponsabile molte di queste, soprattutto quelle più rare come le spiagge rosa, bianche o nere, potrebbero sparire per sempre.

Proteggi la flora

Anche la spiaggia ha una sua flora ricchissima! Le piante in spiaggia sono preziose e assolvono a compiti molto importanti come trattenere la sabbia e proteggere dall’erosione costiera.

Non disperdere i rifiuti

Pensiamo all’equipaggiamento di una famiglia: piatti, posate e bicchieri di plastica, palette e secchielli di plastica, magari anche braccioli, materassini e altri gonfiabili. Serve davvero tutta questa plastica? Se proprio non ne puoi fare a meno, assicurati di non lasciare nulla oltre alle tue impronte sulla spiaggia.

È facile, l’importante è organizzarsi: porta con te un sacchetto dei rifiuti. Ancora meglio, potresti provare le alternative riutilizzabili: borse di tela, borracce per l’acqua, posate e bicchieri riutilizzabili.

Anche i braccioli, palette e secchielli rotti non andrebbero mai lasciati sulla spiaggia e soprattutto, non essendo riciclabili, vanno gettati nei rifiuti indifferenziati.

Per i fumatori: i mozziconi di sigaretta sono uno dei rifiuti più diffusi sulle spiagge italiane, che inquinano e minacciano interi ecosistemi. Quest’anno porta con te il nostro portacenere portatile, pratico e sostenibile, lo trovi nel nostro Blue Shop!

Risparmia l’acqua dolce

Una regola che non vale solo tra le mura di casa. Anche al mare, quando ci troviamo in uno stabilimento con le docce ricordiamoci di non sprecare questo bene così prezioso! Prediligi saponi biodegradabili e utilizzali solo se le docce sono dotate di un apposito sistema di scarico.

Segui le indicazioni

L’Italia possiede un grande patrimonio di aree protette a tutela della nostra ricchissima biodiversità. Se ti trovi in un’area protetta rispetta tutte le indicazioni che ti vengono fornite, così da conoscere e contribuire a preservare il valore del luogo in cui ti trovi.

Raggiungi la spiaggia in modo sostenibile

A piedi, in bicicletta, qual è il modo migliore per raggiungere la spiaggia? La mobilità sostenibile è un fattore molto importante per non alterare gli equilibri delle spiagge, diminuendo l’inquinamento dell’aria e anche quello acustico.

Adotta una spiaggia

Adottando la tua spiaggia del cuore, ci permetterai di prendercene cura attraverso una serie di azioni concrete e costanti per contribuire a migliorarne lo stato di conservazione e contrastare alcune delle criticità da cui è minacciata. Sulle spiagge adottate noi portiamo avanti pulizie periodiche, installiamo cestiti per i rifiuti e cartelloni informativi per sensibilizzare e facciamo attività di monitoraggio per rilevare eventuali criticità.

Ricorda, sia noi che il mare siamo parte dello stesso Pianeta: se lui sta bene, noi stiamo bene.

Quest’anno fai la differenza, scegli una vacanza sostenibile e proteggi gli ecosistemi marini insieme a noi.