Un sistema di raccolta dei rifiuti alla foce dei fiumi, per impedire che arrivino in mare.

Dopo il successo del progetto sperimentale di raccolta dei rifiuti galleggianti sul Tevere, avviato lo scorso ottobre alla foce del fiume a Fiumicino, oggi il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha inaugurato la nuova barriera antirifiuti galleggianti sul fiume Aniene nel Comune di Roma all’interno della Riserva Naturale Valle dell’Aniene di RomaNatura. Il progetto, grazie a uno stanziamento di 215.499,61 euro diventa più strutturale e duraturo: le barriere antirifiuti galleggianti diventano due e rimarranno posizionate per un anno intero sia sull’Aniene che sul Fiume Tevere lato Comune di Fiumicino in prossimità della foce.

All’inaugurazione ha preso parte anche il Direttore Generale di Marevivo Carmen Di Penta, per attestare il sostegno dell’associazione ambientalista che da anni lavora sui fiumi per tutelarli e per impedire che diventino nastri trasportatori di rifiuti verso il mare. Nel febbraio 2020 Marevivo ha anche lanciato una petizione per chiedere l’installazione di sistemi di raccolta di questo tipo alle foci dei fiumi italiani. (Vai alla petizione ->)

Il progetto sperimentale delle barriere antirifiuti galleggianti sul fiume Tevere avviato lo scorso ottobre 2019, della durata di sei mesi, ha permesso di raccogliere complessivamente 2300 Kg di rifiuti galleggianti.