Marevivo è stata premiata dalla presidente del Senato Casellati con il Premio al Volontariato 2021 per il suo impegno in difesa degli ecosistemi marini e per la battaglia portata avanti contro il problema dell’inquinamento da plastiche e microplastiche in mare.

«Un’emozione unica! Siamo felici e onorati di essere tra le associazioni premiate oggi dalla Presidente del Senato Elisabetta Casellati, che ringraziamo di cuore», dichiara la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni. «Il volontariato, la naturale vocazione per la causa ambientale, è il motore che, quasi quarant’anni fa, ha portato alla nascita della nostra associazione, e quello che ci ha consentito di continuare per tutti questi anni le nostre battaglie in difesa del nostro Pianeta Blu. Ogni giorno, Marevivo può contare sull’impegno, la dedizione e l’amore per il mare di centinaia di volontari in tutta Italia, pronti a scendere in campo in prima persona per le nostre attività.»

«In questi tempi di crisi sanitaria, ambientale ed economica – prosegue Giugni – soltanto il forte senso di comunità e di giustizia sociale e climatica può portare ad un cambiamento reale e concreto nella nostra società. Su questo la mobilitazione dei giovani per il Pianeta ci sta insegnando tanto, ma ne sono un esempio anche tutte le persone che, attraverso il volontariato, portano avanti la propria causa e contribuiscono al bene comune. Per questo il supporto delle istituzioni è fondamentale e il Premio al Volontariato del Senato è molto importante in tal senso.»

Marevivo è stata premiata dalla presidente del Senato Casellati con il Premio al Volontariato 2021 per il suo impegno in difesa degli ecosistemi marini e per la battaglia portata avanti contro il problema dell’inquinamento da plastiche e microplastiche in mare.

«Un’emozione unica! Siamo felici e onorati di essere tra le associazioni premiate oggi dalla Presidente del Senato Elisabetta Casellati, che ringraziamo di cuore», dichiara la Presidente di Marevivo Rosalba Giugni. «Il volontariato, la naturale vocazione per la causa ambientale, è il motore che, quasi quarant’anni fa, ha portato alla nascita della nostra associazione, e quello che ci ha consentito di continuare per tutti questi anni le nostre battaglie in difesa del nostro Pianeta Blu. Ogni giorno, Marevivo può contare sull’impegno, la dedizione e l’amore per il mare di centinaia di volontari in tutta Italia, pronti a scendere in campo in prima persona per le nostre attività.»

«In questi tempi di crisi sanitaria, ambientale ed economica – prosegue Giugni – soltanto il forte senso di comunità e di giustizia sociale e climatica può portare ad un cambiamento reale e concreto nella nostra società. Su questo la mobilitazione dei giovani per il Pianeta ci sta insegnando tanto, ma ne sono un esempio anche tutte le persone che, attraverso il volontariato, portano avanti la propria causa e contribuiscono al bene comune. Per questo il supporto delle istituzioni è fondamentale e il Premio al Volontariato del Senato è molto importante in tal senso.»