Domenica 11 aprile alle ore 19:30 sulla pagina Facebook di Marevivo.

Sovrasfruttamento degli ecosistemi marini, pesca eccessiva, bycatch: questi gli argomenti che verranno trattati alle 19:30 di domenica 11 aprile durante “Mare in trappola”, evento in diretta streaming che andrà in onda sulla pagina Facebook di Marevivo.

L’evento, moderato da Massimiliano Falleri, Responsabile Divisione Sub di Marevivo, si tradurrà in un dibattito che vedrà tra gli ospiti Andrea Morello, Presidente di Sea Shepherd Italia, il Professor Cataldo Pierri, Docente di Zoologia applicata all’ Università di Bari e Filippo Fratini, naturalista e biologo marino, e vuole dare una risposta al tema dell’impatto dell’overfishing sui nostri mari, e di quanto come consumatori possiamo scegliere di sottrarci a questo sistema, modificandolo.

Il tema nelle ultime settimane è stato portato all’attenzione dell’opinione pubblica grazie all’uscita di “Seaspiracy”, il documentario prodotto da Netflix dal quale emerge la realtà spaventosa di un mare letteralmente sotto attacco a causa delle sempre più frequenti attività umane e da un’industria ittica che sfrutta le risorse marine in modo insostenibile.

L’overfishing infatti oggi rappresenta la prima e più grave minaccia per gli oceani e i mari, Associazioni come Marevivo già da anni hanno lanciato l’allarme del suo impatto sulla biodiversità marina e della necessità di rivedere i nostri modelli di consumo e di garantire a livello istituzionale politiche di regolamentazione della pesca e di contrasto al grave fenomeno della pesca illegale.