Skip to main content

Il progetto che si prende cura del mare a 360°

Sensibilizzare i giovani alla tutela e alla sostenibilità dell’ambiente marino e liberare i fondali di Lazio e Abruzzo da pericolose reti abbandonate.

OBIETTIVO 1

EDUCAZIONE AMBIENTALE RIVOLTA AI GIOVANI

Puntiamo a sviluppare una maggiore consapevolezza ambientale tra i giovani, focalizzandoci sul rispetto e la conservazione degli ecosistemi marini. Questo obiettivo viene raggiunto mediante l’organizzazione di attività ludico-educative sulle spiagge, e attraverso giornate di educazione ambientale mirate nelle scuole medie.

OBIETTIVO 2

RIDUZIONE DELL'INQUINAMENTO MARINO

Il progetto si propone inoltre di contribuire concretamente a ridurre la presenza di inquinamento in mare attraverso operazioni di pulizia dei fondali con il recupero delle reti da pesca abbandonate conosciute anche come le “reti fantasma”, grazie ai volontari e al personale della Divisione Sub Marevivo e con il supporto della Guardia Costiera.

Blue Days in un video

ZONE COINVOLTE PER L'EDUTAINMENT

Lazio: Ladispoli, Ostia-Roma, Santa Marinella, Anzio

Abruzzo: Silvi Marina (TE), Pescara e Pineto (PE)

ZONE COINVOLTE PER IL RECUPERO RETI FANTASMA

  • Fondale Area Marina Protetta “Isole di Ventotene e Santo Stefano”
  • Fondale Area Marina Protetta “Tor Paterno”
  • Civitavecchia, presso lo “Scoglio del corallo”
  • Isola di Ponza

I numeri del progetto

La durata: da aprile 2023 a giugno 2024

750

Bambini e bambine coinvolti nelle attività di edutainment sulle spiagge

600

Studenti e studentesse protagonisti delle giornate di educazione ambientale nelle scuole medie

4

Reti fantasma rimosse dai fondali, salvando numerose specie marine rimaste intrappolate!

EDUCAZIONE AMBIENTALE NELLE SCUOLE

L’educazione ambientale nelle scuole si è focalizzata sui danni che minacciano il nostro mare e, soprattutto, su come prendere parte al cambiamento per la sua salvaguardia. Gli studenti, guidati da esperti, hanno svolto attività e giochi didattici per scoprire le meraviglie del mare e dei suoi abitanti, stimolando il loro senso civico. Al percorso in aula è seguito un percorso ludico-informativo e di intrattenimento all’aria aperta sul litorale del proprio comune per osservare e monitorare i rifiuti balneari e, in particolare, l’inquinamento da plastica.

EDUCAZIONE AMBIENTALE SULLE SPIAGGE

Per il periodo estivo, un team di esperti operatori Marevivo ha coinvolto i ragazzi in attività di educazione ambientale nei gazebo allestiti sulle spiagge, con l’obiettivo di suscitare curiosità e attenzione verso l’ecosistema marino, grazie all’osservazione di situazioni e di fenomeni ad esso legati, dai più semplici ai più complessi. Queste azioni attivano un effetto amplificatore: i giovani che partecipando ai “Blue Days”, infatti, hanno riportato ai propri amici o familiari quanto hanno appreso e assimilato.

ATTIVITÀ DI RECUPERO RETI FANTASMA DAI FONDALI

Le 4 attività svolte in Abruzzo e nel Lazio

Giugno 2023

Area Marina Protetta “Isole di Ventotene e Santo Stefano”

Giugno 2023

Area Marina Protetta “Tor Paterno”

Febbraio 2024

Civitavecchia, presso lo “Scoglio del corallo”

Maggio 24

Isola di Ponza – Secca di Punta Papa

ll Mare è un bene prezioso, uno scrigno di biodiversità dal valore inestimabile. Per poterlo difendere bisogna imparare a conoscerlo