Il Senato ha approvato il Ddl di delegazione europea 2019-2020 con la delega per la plastica monouso, includendo anche l’emendamento sostenuto da Marevivo che prevede la progressiva riduzione dei bicchieri di plastica monouso.

Un primo risultato importante, raggiunto grazie ai senatori Lorefice e Giammanco ed ai loro colleghi che hanno presentato l’emendamento. Nel suo disegno originale, infatti, la Direttiva Europea Single Use Plastic, che prevede la messa al bando di alcuni oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce, non include i bicchieri, nonostante essi rappresentino a livello globale circa il 20% di tutti i rifiuti marini. Un problema particolarmente ingente in Italia: solo nel nostro Paese si consumano oltre 20 milioni di bicchieri di plastica al giorno cioè tra i 6 e i 7 miliardi all’anno.

Ora l’emendamento deve passare al voto della Camera dei Deputati.

«L’approvazione del Senato dimostra la volontà del Paese di andare avanti in linea con i principi del New Green Deal», dichiara la Responsabile delle Relazioni Istituzionali di Marevivo Raffaella Giugni. «Siamo soddisfatti di questo primo risultato e grati ai senatori che hanno presentato e appoggiato l’emendamento. Negli ultimi mesi Marevivo ha lavorato molto per sensibilizzare sull’inquinamento causato dai bicchieri di plastica, invitando la classe politica a votare a favore dell’ambiente e della sostenibilità».