Secondo alcuni esperti, con i suoi 110 kmh di velocità il pesce vela è il più veloce dell'oceano

Il pesce vela può nuotare fino ad una velocità di 110 chilometri orari e, secondo alcuni esperti, questo fa di lui il pesce più veloce del mondo. Facilmente riconoscibile, il pesce vela prende il nome dalla sua spettacolare pinna dorsale a forma di vela, che si estende per tutta la lunghezza del suo corpo. Ha una mascella superiore molto più lunga rispetto a quella inferiore ed entrambe sono allungate ed appuntite, simili ad una lancia.

Si muove in gruppo di due o più, aiutandosi a vicenda per procurarsi il cibo: si nutre principalmente di pesci piccoli come acciughe o sardine, che cattura accerchiando i banchi, compattandoli e spingendoli verso la superficie, per poi mangiare i pesci uno ad uno. La sua mascella a forma di lancia è inoltre utile per stordire le prede più grandi.

I pesci vela sono un tipo di marlin, simili al pesce spada. Predilige le acque più calde dell’Atlantico e del Pacifico.

Pesce vela del Pacifico

Istiophorus platypterus

Stato di conservazione: Rischio minimo