La Natura deve essere protagonista del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Il Piano RiGenerazione Scuola e il ruolo delle Associazioni nella sua attuazione: questo il tema dell’incontro organizzato da Marevivo presso la propria sede sul Tevere al quale hanno partecipato la sottosegretaria all’Istruzione, Senatrice Barbara Floridia, e le Dirigenti Scolastiche Mirella Fanti dell’Istituto Comprensivo Isole Eolie, Maria Schirò, presidente Rete Nazionale dei Nautici d’Italia e Brigida Lombardi, della rete Scuole Plastic Free.

La transizione ecologica necessita di un approccio generazionale e l’istituzione scolastica è il motore principale per la creazione di una società basata sullo sviluppo sostenibile. In questo passaggio epocale l’educazione ambientale è lo strumento più importante che deve essere utilizzato per creare la consapevolezza delle responsabilità individuali e indurre ad adottare nuovi stili di vita

Il piano per la transizione ecologica e culturale delle scuole “RiGenerazione scuola”, inquadrato nell’Agenda 2030 stabilita dalle Nazioni Unite, individua nelle Associazioni un valido sostegno, attribuendo loro un ruolo di rigeneratori nell’attuazione dei vari Pilastri che lo compongono.

Marevivo è impegnata in tal senso da oltre trentasei anni, supportando le scuole nel compito di sensibilizzare gli studenti sui temi ambientali.

Carmen Di Penta, Barbara Floridia, Maria Rapini, Raffaella Giugni

Rosalba Giugni, presidente di Marevivo ha dichiarato: «Da sempre l’educazione ambientale è la stella polare che ci guida verso un grande cambiamento delle nostre abitudini, verso l’adozione di uno stile di vita sostenibile così come il Pianeta ci sta chiedendo. Il progetto Delfini Guardiani delle Isole”, destinato alle scuole primarie delle Isole Minori, e il progetto “NauticinBlu”, rivolto agli Istituti Nautici, negli anni sono entrati a far parte della vita degli studenti, consentendo loro di capire l’importanza della tutela dell’ambiente e del mare.»

«Ho accolto con grande piacere l’invito di Marevivo a presentare il Piano RiGenerazione scuola», ha detto Barbara Floridia, Sottosegretaria all’Istruzione. «Conosco bene l’attività educativa che da anni l’Associazione porta avanti nelle scuole per avvicinare i giovani ai temi riguardanti la crescita sostenibile e l’educazione alla sostenibilità. Fin da subito Marevivo si è resa disponibile per collaborare alla concreta attuazione del Piano e il suo contributo sarà molto importante per la sua realizzazione

E ha aggiunto: «Il ruolo delle Associazioni è strategico e fondamentale per avvicinare i giovani ai temi riguardanti la crescita sostenibile e l’educazione alla sostenibilità. Tengo moltissimo a questo progetto e siamo all’inizio di un percorso che svilupperà per la prima volta nel nostro Paese la transizione ecologica e culturale delle scuole.» 

Per implementare l’attuazione del Piano in coerenza con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e l’Agenda 2030 dell’ONU, verrà istituito presso il Ministero dell’Istruzione un Comitato Tecnico con l’obiettivo di individuare le azioni per la transizione ecologica e culturale, da portare nelle scuole. È inoltre prevista la formazione di  una  “Green Community”, una rete nazionale composta da rappresentanti di amministrazioni pubbliche, istituzioni culturali, scientifiche, di ricerca, organizzazioni no profit e profit, anche di rilievo internazionale, per supportare il Ministero e le Istituzioni scolastiche nella realizzazione delle iniziative volte alla transizione ecologica e culturale delle scuole.

A chiusura dell’incontro le Dirigenti scolastiche in collegamento hanno portato all’attenzione della Sottosegretaria le proprie esperienze sui progetti di educazione ambientale all’insegna del coinvolgimento attivo della popolazione scolastica con azioni concrete sui comportamenti sostenibili e attività di divulgazione e sensibilizzazione delle famiglie.

Ultimi comunicati

Sostieni Marevivo