menu di scelta rapida

page image

torna al menu di scelta rapida

Conclusa la prima fase del progetto “Ente Parco delle ragazze e dei ragazzi”

Conclusa la prima fase del progetto “Ente Parco delle ragazze e dei ragazzi”

 

Consegnati ieri gli attestati agli studenti delle classi III medie che hanno concluso il progetto “Ente Parco delle Ragazze e dei Ragazzi” di Marevivo a Pantelleria. I ragazzi, divisi in squadre, si sono sfidati, a colpi di risposte esatte, in un gioco per dimostrare le conoscenze acquisite. Dopo aver decretato il gruppo vincitore sono stati consegnati gli attestati di partecipazione. Il progetto, che riprenderà a settembre, ha coinvolto circa 200 studenti della Scuola Media “Dante Alighieri” dell’Istituto statale Omnicomprensivo di Pantelleria, e i loro docenti, in attività alla scoperta delle risorse naturali, archeologiche e geologiche del territorio e delle tradizioni dell’isola. Alla giornata hanno partecipato Antonio Parrinello, Direttore del Parco Nazionale Isola di Pantelleria e Donato Sirignano, Comandante della Capitaneria di Porto.

Le attività

In questa prima parte del progetto gli studenti, guidati dagli operatori locali di Marevivo, esperti della natura e delle tradizioni dell’isola, hanno partecipato a incontri in aula su diversi temi: dall’archeologia alla biologia marina, dalla geologia alla scoperta del Medioevo arabo pantesco. Il loro bagaglio conoscitivo si è arricchito grazie alle uscite didattiche al villaggio preistorico di Mursia e alla Necropoli dei Sesi oppure lungo sentieri del Parco Nazionale alla scoperta di orchidee endemiche e rocce. Tornati in aula si sono trasformati in veri e propri ricercatori e hanno viaggiato nel mondo microscopico e in quello virtuale, imparando ad utilizzare strumenti come lo stereo-microscopio o semplici software per riprodurre le forme delle conchiglie, con la collaborazione della FabLab. Gli studenti delle classi III che hanno concluso il percorso ieri hanno, in particolare, affrontato il tema della formazione geologica dell’isola in aula e sul campo.

Le testimonianze

“La lente di ingrandimento e lo stereo-microscopio – spiega Andrea Biddittu, biologo e referente locale del progetto di Marevivo - diventano lo strumento col quale ogni studente accede per la prima volta ad un mondo in genere precluso: quello microscopico del millimetro, il limite inferiore oltre il quale il suo sguardo non può andare”.

«Durante tutte le attività affrontate – racconta la geologa Erika Rodo che ha curato la parte geologica del programma rivolta in particolare alle classi III- ho visto i ragazzi collaborativi e intraprendenti. Hanno partecipato divertendosi alle giornate organizzate da Marevivo grazie alle quali hanno avuto modo di conoscere questo vulcano in mezzo al mare e visto luoghi prima sconosciuti anche se vicini Spero che continuino a conoscere l'isola ed a tutelarla».

Il progetto di educazione ambientale di Marevivo "L'Ente Parco delle Ragazze e dei Ragazzi", realizzato con il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con la collaborazione dei Carabinieri Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari; Comando del corpo forestale della Regione Siciliana; Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia; Istituto Omnicomprensivo di Pantelleria; Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria e Guardia Costiera. Il percorso risponde agli obiettivi delineati dal Protocollo d'intesa tra MATTM e MIUR e può essere considerato un'esperienza pilota che si avvia nell'anno scolastico 2018-19 ed è riproponibile nel tempo a sempre nuovi studenti.

riepilogo donazione

Donazione Tipo  
Totale: 0,00€

NESSUNA DONAZIONE INSERITA




SOSTIENICI ORA!

0 donazioni da inviare, totale da donare: 0,00€